Opposti – Carmine Lione – Inedito: “L’odore del sale”

Opposti

 

Scogli di buona speranza

annunciano

una rivelazione

nel vento che s’è placato

per farsi anch’esso

spettatore

in attesa che il fuoco elevato

sussurri “a domani, forse”

alle onde pacifiche del mare

in cui i miei pensieri di te

galleggiano stanchi

senza gridare “aiuto”

ormai abituati

a non trovar risposta

lì dove l’altrove

è il fiato che manca

per raccontare

amori lasciati in sospeso

da viaggiatori muti

privi di mete, valigie e destini.

 

A questo tramonto

di oggi e di noi 

dedico

la consapevolezza

della distanza che separa ciascuno dall’altro

distanza profonda

opposti

intenti a guardare il sole che muore

in trincee d’oro fuso

d’esistenza subita

che scorre via

negli abissi

della bellezza effimera

che si fa orrore

dove noi 

gli opposti di sempre

han smesso d’attrarsi

per farsi natura

o vita

o quello che respiriamo

o noi

autentici idoli del nulla-tutto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *