Eboli, al via i controlli di manutenzione delle scuole

Eboli è pronta all’apertura del nuovo anno scolastico. Ultimate le verifiche interne, nelle prossime ore si effettuerà anche il controllo relativo agli impianti di riscaldamento, mentre i sopralluoghi antisfondellamento, che riguardano solai pareti per evitare distacco di intonaco, sono completati.


L’iter delle verifiche

Le verifiche relative alla manutenzione ordinaria hanno dato tutte esito positivo, Eboli è pronta ad accogliere il nuovo esercito di alunni ed insegnanti per l’anno scolastico che partirà tra qualche settimana. E sullo sfondo c’è l’attesa per il finanziamento di decine di progetti di adeguamento che sono stati già approvati in sede regionale e che fanno parte del piano triennale dell’edilizia scolastica regionale.

La  città ha 14 edifici comunali che ospitano istituti scolastici, tra scuole materne, elementari e medie. Un lavoro dunque immane, quello di effettuare per tempo verifiche e manutenzione, che non ha impedito all’Amministrazione comunale ed agli uffici di presentare ben 14 progetti preliminari di adeguamento delle strutture, tutti inseriti nell’elenco dei progetti che saranno finanziati con la realizzazione dei piani esecutivi.


Le parole del sindaco Cariello

Soddisfatto il sindaco Massimo Cariello: «Manteniamo alta l’attenzione per i nostri tanti edifici scolastici che rappresentano una risorsa per oggi ed un investimento per il futuro. Garantire tranquillità agli alunni, alle famiglie ed al personale della scuola è una nostra priorità, così come effettuare puntuale manutenzione, che già in occasione della gelata di qualche tempo fa ci aveva permesso di assicurare regolarità nelle attività didattiche».


Il commento di Di Benedetto

 Gli fa eco il vice sindaco con delega ai lavori pubblici Cosimo Pio Di Benedetto: «Un grandissimo lavoro. Mentre si pianificava e si eseguiva l’azione di verifica negli istituti, contemporaneamente, seppure con tempi strettissimi, siamo riusciti a presentare ben 14 progetti di adeguamento strutturale. I nostri piani sono stati acquisiti dalla Regione, insieme con la maggior parte dei Comuni della Regione, ed una volta che avremo i progetti esecutivi saranno candidati a finanziamento, facendo già parte del piano triennale dell’edilizia scolastica. Un grande obiettivo raggiunto, grazie alla ferma volontà dell’Amministrazione ed all’impegno degli uffici che hanno lavorato senza sosta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *